NPL IMMOBILIARI

Reviva, la startup italiana che migliora i risultati delle aste immobiliari

Reviva usa l’intelligenza artificiale per evitare che le aste immobiliari vadano deserte. Dall’inizio del 2021 ha raccolto 550 milioni e sta per concludere un finanziamento convertibile. Previsto il raddoppio dei dipendenti entro la fine dell’anno: da 20 a 40

16 Lug 2021
I founder di Reviva

Oltre mezzo milione di euro dall’inizio dell’anno. È la raccolta di Reviva, startup italiana specializzata nella vivacizzazione delle aste immobiliari. Attraverso l’utilizzo di tecnologia e innovazione garantisce ai gestori di NPL di raggiungere performance superiori, aumentando del +56% il loro recovery rate e abbattendo dell’11% il recovery time, senza nessun costo fisso. La sua mission è quella di incentivare le persone a partecipare alle aste immobiliari, utilizzando tecnologia e innovazione, permettendo ai gestori di NPLs di recuperare somme maggiori in tempi minori, evitando che le aste vadano deserte

Reviva, fondata nel 2017 da Ivano De Natale (Ceo) e Giulio Licenza,  ha appena chiuso un aumento di capitale da 300mila euro  il secondo dall’inizio del 2021: il primo, concluso a fine marzo, ammontava a 250 mila euro ed è stato riservato esclusivamente a business angels, investitori e operatori real estate.

La cifra raccolta contribuirà al raggiungimento dei prossimi obiettivi della startup, come il potenziamento degli strumenti dell’area marketing, il miglioramento della tecnologia proprietaria e, in particolar modo, del sistema di machine learning alla base dell’intelligenza artificiale utilizzata da Reviva.

“Quando abbiamo aperto il precedente Round non immaginavamo di essere così interessanti agli occhi dei Business Angel, pertanto avevamo messo un limite a 250.000 euro. Come spesso accade, però, la realtà ha superato le nostre aspettative e abbiamo ricevuto così tante richieste da parte di business angel che abbiamo deciso di lanciare subito il secondo round. La cosa importante è che molti dei nomi che sono entrati sono strategici per noi, per la loro expertise e il loro il network nel mondo finanziario”, racconta Ivano De Natale. Che è impegnato in un’alta importante operazione: un finanziamento convertibile con una delle più importante banche italiane.

Reviva prevede una forte campagna di assunzioni, che porterà al raddoppio degli attuali dipendenti: da 20 a 40 entro la fine del 2021. Saranno ampliate soprattutto la divisione del Marketing, del web developing e dei data scientist preposti allo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Nei prossimi mesi, quindi,  è prevista l’apertura di 20 nuove posizioni: Content Specialist, Copywriter, Seo Specialist, Funnel Specialist così come Data Scientist e Machine Learning Specialist.

“Questa nuova campagna di assunzioni dimostra nel concreto la crescita che Reviva ha fatto in questi anni, ma soprattutto la voglia continua della nostra realtà di affermarsi sempre di più sul mercato, ampliando e perfezionando le nostre divisioni interne. Arrivare a raddoppiare il nostro team è sicuramente un qualcosa di ambizioso, ma che riflette il nostro animo imprenditoriale e la nostra filosofia.” – conclude Ivano De Natale.

 

 

 

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5