Big Data per il Real Estate

Modelli di valutazione immobiliare automatica, il mercato secondo la startup Reopla comprata dai tedeschi

Fondata nel 2015, Reopla offre a banche e società di asset management modelli di valutazione automatica. “Abbiamo creato il più grande database italiano sui dati delle compravendite immobiliari”, dice il CEO Patrick Albertengo. “Ma in Italia c’è ancora poca trasparenza”. I software per gli agenti

28 Gen 2022
I founder di Reopla: da sinistra Patrick Albertengo, Consuelo Tarantini e Gabriele Billitti

“È in atto un enorme cambiamento nelle attività di compravendita degli immobili”, attacca Patrick Albertengo, amministratore delegato e co-fondatore della startup Proptech Reopla, da acquisita a fine 2021 dalla società di valutazione immobiliare tedesca Sprengnetter. Stiamo parlando di Big Data per il Real Estate e in particolare del mercato degli AVM, gli Automated Valuation Model, i modelli di valutazione immobiliare automatica.

Che cos’è l’enorme cambiamento di cui parla Albertengo? “Cambiano completamente le modalità di ricerca, con l’utilizzo sempre più diffuso di strumenti digitali, e in questi anni di emergenza sanitaria globale sono cambiate anche aree e caratteristiche di ricerca: l’interesse e la domanda per le zone centrali delle città e quelle vicine alle linee di trasporto pubblico restano stabili, mentre crescono molto per le zone esterne alle città e con spazi verdi e all’aria aperta”.

Tutte queste ricerche e compravendite possono essere gestite in maniera veloce ed efficiente utilizzando soluzioni tecnologiche dedicate, come quelle in cui è specializzata Reopla.

Reopla, da I3P alla exit con i tedeschi di Sprengnetter

Nata nel 2015 all’interno dell’incubatore I3P da tre giovani torinesi – Patrick Albertengo, Gabriele Billitti e Consuelo Tarantini – con il sostegno del Club Italia Investimenti 2, investment company con sede a Milano specializzata in Venture Capital, Reopla si è ritagliata un suo spazio nel mercato Real Estate italiano: oggi fattura 870mila euro e conta 12 dipendenti.

rICERCA
RICERCA Osservatori Digital Innovation: qual è la maturità digitale delle aziende e delle startup?
CIO
Digital Transformation

Che cosa fa Reopla?  “Mette a disposizione di banche, società di Asset management, Credit servicing e perizia immobiliare il suo modello di valutazione automatica degli immobili”, spiegano, “frutto del lavoro di 30 data scientist e basato sulla raccolta e rielaborazione di Big Data attraverso algoritmi di intelligenza artificiale e Machine learning”.

E recentemente Reopla si è rafforzata in questo settore, entrando nell’orbita della società di valutazione immobiliare tedesca Sprengnetter, che ha acquisito la maggioranza della startup torinese, con l’obiettivo di creare un nuovo punto di riferimento in Italia per il mercato dei modelli di valutazione immobiliare automatica.

Reopla e gli AVM, Automated Valuation models

In particolare, sviluppa sistemi e software innovativi per il settore immobiliare con particolare focus nei campi del Big data analysis e AVM (Automated valuation model), il mercato dei modelli di valutazione immobiliare automatica. Che è un mercato in forte espansione, e al momento ancora poco presidiato da parte di operatori specializzati, per cui chi riesce ad affermarsi con le proprie proposte e soluzioni innovative ha davanti a sé ampie praterie di conquista ed espansione.

“Già nei nostri primi 5 anni di attività”, sottolinea Albertengo, “abbiamo creato il più grande database italiano sui dati delle compravendite immobiliari. Prima mancava uno strumento di questo tipo, che deve essere il più ampio e adeguato possibile, perché è uno strumento di valutazione corretta degli immobili, da parte degli operatori”, e permette anche di sviluppare servizi collegati alle attività di marketing delle società immobiliari. È una fonte di dati essenziale, ad esempio, per società di perizia, banche, assicurazioni, e tutti gli stakeholder del mondo immobiliare.

In Italia c’è poca trasparenza nel campo dei dati immobiliari

Attraverso una banca dati che comprende la quasi totalità degli immobili oggi in vendita sul web e oltre 500mila valori di compravendite avvenute negli ultimi 24 mesi, il sistema AVM di Reopla è in grado di fornire – attraverso modelli matematici e statistici – valutazioni automatizzate su immobili di tipologia residenziale, su tutto il territorio nazionale, partendo anche da pochi e minimi dati di dettaglio.

“In Italia è tradizionalmente mancata una totale trasparenza nel campo dei dati immobiliari, perché non è mai esistito un centro dati che li raccogliesse in maniera organica e su vasta scala, come invece è stato fatto da tempo in altri principali Paesi europei, come Francia e Germania”, fa notare il co-fondatore di Reopla. E la sfida da vincere da parte della startup torinese, ora controllata da Sprengnetter, è proprio quella di sviluppare nuovi modelli di valutazione automatica per il settore.

Le maggiori difficoltà riguardano la resistenza all’innovazione

“Ne stiamo completando uno del tutto nuovo e innovativo”, anticipa Albertengo, “stiamo già facendo i primi test operativi con i clienti, e saremo in grado di mettere sul mercato questo nuovo sistema AVM già dal prossimo marzo”. Per farlo, la startup ha dovuto creare nuovi algoritmi di elaborazione e calcolo dei Big data collegati alle compravendite di case, uffici, negozi e altri spazi commerciali.

“In Italia il nostro brand è ancora poco conosciuto”, spiegano in Reopla, “e le maggiori difficoltà da affrontare riguardano il fatto di molti operatori e professionisti ormai di una certa età che non hanno ancora molta confidenza e fiducia nei confronti di soluzioni tecnologiche e risorse di intelligenza artificiale”.

AgentPricing, il software per i professionisti del Real Estate

Tra i prodotti di Reopla occupa un posto di primo piano AgentPricing.com, il software di analisi del mercato dedicato alle agenzie immobiliare e ai professionisti del Real estate: “utilizzato da oltre 5mila professionisti in Italia e con oltre 200mila valutazioni fornite nel corso di quest’ultimo anno, AgentPricing.com è in grado di monitorare tutti i parametri degli edifici e degli stabili in vendita sul web”, osservano gli specialisti di Reopla.

Proprio attraverso l’analisi di Big data immobiliari, il sistema è in grado di eseguire report precisi e completi, con statistiche e analisi comparative su tutta l’offerta concorrente, a vantaggio sia dei professionisti immobiliari che dei clienti finali.

A questo software si affianca AgentPricing Venduto, il database del compravenduto in Italia disponibile per tutti gli agenti immobiliari AgentPricing: consultabile tramite App su smartphone, consente di visualizzare centinaia di migliaia di immobili venduti, geolocalizzati e verificati in Agenzia delle Entrate, con la garanzia della conformità del prezzo con quanto dichiarato in nell’atto notarile.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
C
Stefano Casini

Giornalista specializzato nei settori dell'Economia, imprese, tecnologie e innovazione. In oltre 20 anni di attività, ho lavorato per Panorama Economy, Il Mondo, Gruppo Mediolanum, Università Iulm. Mi piacciono i progetti innovativi, il teatro e la cucina come una volta.

Seguimi su

Articolo 1 di 5