PROFESSIONAL SERVICES

Locazioni a lungo termine, come la startup Zappyrent garantisce l’affitto (e batte anche la pandemia)

Zappyrent, piattaforma digitale per l’affitto di case a lungo termine fondata nel 2019, durante il coronavirus non ha avuto neanche un caso di morosità. Un risultato raggiunto grazie all’efficacia degli algoritmi di valutazione degli inquilini. I progetti di sviluppo internazionale

04 Mar 2022
La squadra di Zappyrent che affronta la pandemia con l’intelligenza artificiale

Con i suoi algoritmi e l’intelligenza artificiale Zappyrent ha battuto anche la pandemia. La piattaforma digitale per l’affitto di case a lungo termine – durante il coronavirus, con molta gente che ha perso il lavoro e il blocco degli sfratti –, non ha avuto neanche un caso di morisità, questo grazie all’efficacia della valutazione dell’inquilino, utilizzando i suoi algoritmi proprietari e l’intelligenza artificiale.

“Abbiamo integrato il nostro algoritmo di valutazione dell’inquilino con parametri nuovi, nati in epoca Covid”, spiega Sebastiano Della Noce, Marketing manager di Zappyrent, “come ad esempio quanto è impattato il suo settore di impiego da eventuali Lockdown”.

La società ha quindi continuato a crescere e a espandere il mercato anche in un periodo di evidenti difficoltà di scenario, tanto che di recente ha aperto la nuova sede a Roma in un coworking, e ne ha altre due in fase di apertura a Catania e Bologna.

I prossimi passi da compiere sono infatti crescere in Italia e in Europa, e migliorare sempre più l’algoritmo di analisi e valutazione del mercato e della clientela per diventare il primo operatore per gli affitti a lungo termine.

Zappyrent, l’alternativa digitale alla tradizionale agenzia immobiliare

Fondata da Lino e Antonino Leonardi nel 2019, Zappyrent si presenta come soluzione alternativa e digitale alla tradizionale agenzia immobiliare. Il mondo del mercato immobiliare nel campo delle locazioni a lungo termine, infatti, è poco servito, frammentato (il 90% delle agenzie sono indipendenti, senza grandi player nel settore) e con scarsa soddisfazione da parte di inquilini e proprietari: basti pensare che in media un privato impiega oltre 75 giorni per affittare un appartamento e il 60% degli inquilini non paga regolarmente il canone, creando un danno economico per il proprietario.

WHITEPAPER
Startup: quali sono i diversi approcci al Design Thinking e quali benefici producono?
Open Innovation
Startup

Ed è proprio su questo punto, la sicurezza del padrone di casa, che Zappyrent si è distinta sul mercato: è sempre attiva infatti la ‘Protezione Zappyrent’, che permette al proprietario dell’immobile di ricevere l’affitto regolarmente ogni mese senza eccezioni, anche in caso di morosità o ritardi di pagamento degli inquilini. Una caratteristica che rende unica la piattaforma facendole guadagnare il titolo di primo player in Europa per regolarità nei versamenti mensili.

Zappyrent, un algoritmo che valuta gli inquilini

“Più semplice, 2 volte più veloce rispetto ai canali tradizionali e completamente digitale, la piattaforma Zappyrent garantisce un’esperienza innovativa nel campo dell’affitto a lungo termine e della ricerca di casa, un rapporto end to end facile e sicuro”, rimarca Della Noce.

Attraverso la piattaforma, chi affitta ha la possibilità unica di effettuare uno screening completo degli inquilini per gestire l’accordo in totale serenità. “Una soluzione ancora più sicura, perché la startup si occupa anche dei contratti e dei pagamenti garantendo il locatore”, spiega il Marketing manager: “Zappyrent, infatti, lavora con un algoritmo in continuo aggiornamento che compie un approfondito screen dei possibili inquilini in base a parametri ben precisi. E proprio in questo senso va l’integrazione con FB5 Investments, che porterà all’interno di Zappyrent il suo know how in termini di gestione del credito e aiuterà la startup a rendere ancora più efficace il proprio set tecnologico per migliorare i servizi di screening e matching degli utenti attraverso intelligenza artificiale e machine learning”.

Snellire la burocrazia con la digitalizzazione

Non solo: Zappyrent rende tutto più facile, perché permette di snellire la burocrazia attraverso la digitalizzazione del processo e dà all’utente la possibilità di poter scegliere in pochi minuti fra decine di appartamenti, grazie ai virtual tour in 3D che consentono un’immersione totale in ogni ambiente di casa. Nessun vincolo per le visite tradizionali: la piattaforma, infatti, grazie alla sua rete di collaboratori sul territorio, consente agli aspiranti inquilini di visitare gli appartamenti in qualsiasi ora del giorno e anche nel fine settimana.

Un round da 1,2 milioni per crescere in Italia e all’estero

A fine 2021 la società PropTech ha anche chiuso un round di finanziamento da 1,2 milioni di euro. La nuova iniezione di capitale consentirà a Zappyrent di finanziare l’espansione sul territorio nazionale della startup e sviluppare il prodotto potenziando l’algoritmo che ha il compito di ricercare e selezionare inquilini affidabili.

Tra gli investitori, FB5 Investments, holding di partecipazione di Fire Group, azienda di credit management di ultima generazione e primo servicer indipendente nella gestione del credito secured e unsecured, e ALIcrowd, il primo ELTIF di venture capital che utilizza anche il crowdfunding per ricercare le aziende oggetto di investimento, istituito da Azimut Investments SA e gestito in delega da Azimut Libera Impresa SGR SpA.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4