PROPTECH WORLD

Dal proptech al fintech: l’inglese Goodlord compra acasa per dividere le spese domestiche

La startup britannica Goodlord, che punta a diventare la piattaforma leader del mercato britannico degli affitti residenziali, ha inglobato acasa, app fintech che aiuta gli inquilini di uno stesso appartamento a dividere le bollette e le altre spese domestiche

25 Ott 2021

Con un’operazione che rispecchia chiaramente la sua strategia di espansione, la startup proptech Goodlord, capace di far registrare una crescita senza precedenti nel mercato britannico degli affitti di immobili residenziali, ha finalizzato l’acquisizione dell’app fintech acasa, operativa nel medesimo segmento di mercato. Per il momento, non sono ancora state rese note le cifre dell’affare.

Nata a Londra nel 2014, Goodlord punta a unificare in un’unica piattaforma la gestione di tutte le principali fasi del processo di affitto, semplificando quindi i compiti degli agenti, dei proprietari e dei locatari. Oggi la startup collabora con più di mille agenzie immobiliari sparse in tutto il Regno Unito, aiutandole a risparmiare tempo e denaro tramite l’automatizzazione e l’integrazione di processi che, altrimenti, dovrebbero essere svolti manualmente da figure professionali differenti.

acasa è invece una piattaforma fintech tramite la quale gli inquilini di un appartamento possono gestire le bollette e le altre spese domestiche, spartendosi i costi in modo rapido e intuitivo. Nata nel 2013, conta, ad oggi, 200 mila utenti e complessivamente ha facilitato pagamenti per un miliardo di dollari.

Si tratta dunque di un’acquisizione strategica, considerando che le due realtà si rivolgono allo stesso target di mercato. Una ghiotta occasione per Goodlord per dare continuità al proprio progetto di consolidamento, come sottolinea il suo Chief Operation Officer Tom Mundy: “Siamo molto contenti di aver acquisito acasa e di accoglierla nell’ecosistema di Goodlord. La nostra piattaforma offre ai locatari un’esperienza utente innovativa per conto degli agenti, e l’accordo rappresenta un’ottima opportunità per migliorare e continuare a rendere il processo di affitto più semplice e piacevole”.

A luglio 2020 Goodlord aveva acquisito Vouch, realtà specializzata nella programmazione di software per il mondo immobiliare. Ora, l’acquisizione di acasa permette alla compagnia di avvicinarsi ulteriormente a un modello operativo end-to-end e di migliorare l’esperienza utente per tutti i suoi clienti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5