PROPTECH WORLD

Speedhome: così la startup che vuole diventare N.1 del proptech in Asia tutela proprietari e inquilini

Speedhome, piattaforma malese per l’affitto di immobili, ha sottoscritto un round di investimenti di Serie A da 1,7 milioni di dollari guidato da Allianz Malaysia. Permette ai proprietari di essere coperti in caso di danni, furti o mancati pagamenti, mentre elimina per gli inquilini la necessità di versare un deposito

26 Lug 2021

La startup proptech Speedhome, basata in Malaysia, ha raccolto 1,7 milioni di dollari con un round di investimenti di Serie A guidato da Allianz Malaysia e il venture capital Gobi Partners. I fondi saranno utilizzati per migliorare la tecnologia e allargare la propria presenza su Bangkok, in Tailandia.

Nata nel 2015, la piattaforma digitale di Speedhome permette ai proprietari che affittano i propri immobili di essere coperti in casi di danni, furti o mancati pagamenti, mentre elimina per gli inquilini l’onerosa necessità di versare un deposito quando si avvia il contratto di affitto.

Grazie all’uso di tecnologie mobili all’avanguardia e all’automatizzazione dei processi, la startup semplifica e rende più trasparenti le comunicazioni tra le due parti, intervenendo in tutte le fasi del processo di affitto: dalla selezione dei potenziali locatari – che si svolge direttamente tra i 50mila potenziali clienti presenti nel database di Speeedhome – al pagamento delle mensilità, passando anche per l’organizzazione delle visite immobiliari, che in tempi di pandemia si sono svolte in maniera virtuale. La compagnia malese infatti ha saputo adattarsi alle difficoltà e alle restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria, offrendo una vasta gamma di servizi fisici esclusivamente in via digitale.

Speedhome pensa in grande: nel corso dei prossimi cinque anni ha in programma di espandersi nella regione dell’Asia-Pacifico, con un focus particolare per le aree metropolitane più popolate come Manila, Sydney, Hong Kong e Singapore, e punta a distinguersi come il primo unicorno proptech del sudest asiatico. Per raggiungere tale scopo sarà fondamentale riuscire a concretizzare l’ambizione di diventare una super app per gli investitori immobiliari, concentrando in un’unica piattaforma il maggior numero di funzionalità al fine di semplificare e ottimizzare l’esperienza virtuale dell’utente.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4