PROFESSIONAL SERVICES

Proper, la startup che aiuta i gestori con la contabilità automatizzata

Proper, startup californiana che ha sviluppato una delle prime piattaforme in grado di automatizzare i processi contabili, ha recentemente chiuso un round di finanziamento di Serie A da 9 milioni di dollari

27 Lug 2021

Con un round di Serie A chiuso il 14 luglio, la startup proptech americana Proper ha raccolto 9 milioni di dollari, che si aggiungono ai 4,8 milioni raccolti lo scorso agosto con un primo seed round.

Mark Rojas ha fondato Proper nel 2017 dopo aver speso un anno e mezzo della sua vita lavorando nel settore immobiliare. Mentre si occupava delle attività di manutenzione, Rojas si è reso conto di quanto fosse complicata la gestione della contabilità. “Spesso i gestori di proprietà non hanno competenze contabili. La mancanza di conoscenze in quest’ambito può impedire loro di migliorare il portfolio o, se ci provano, aumenta le probabilità di commettere errori”, ha detto Rojas a TechCrunch.

Proper nasce proprio per colmare questo vuoto. Basata a San Francisco (California), la startup mette a disposizione una piattaforma virtuale che permette agli imprenditori del mondo real estate di svolgere in modo più efficiente le operazioni di contabilità, soprattutto grazie all’automatizzazione dei processi più meccanici e ripetitivi.

L’intuizione di Rojas si è rivelata azzeccata, non solo per l’utilità del servizio offerto, ma anche e soprattutto perché il Ceo di Proper è riuscito ad individuare il cosiddetto “Oceano Blu”, posizionando la sua azienda in uno spazio di mercato ancora inesplorato, dove per il momento non si deve fronteggiare una competizione esasperata. A sua detta, la rivoluzione proptech, in questa sua prima fase di sviluppo, ha incanalato i suoi afflati innovativi in direzione dei processi relativi all’acquisto, alla vendita e alla manutenzione degli immobili, trascurando un segmento cruciale per l’intera filiera come la contabilità. Non a caso di realtà affini a Proper ce ne sono davvero poche e, soprattutto, non s’intravedono all’orizzonte compagnie in grado di dominare la scena e di dettare l’agenda del settore.

Non sorprende dunque, alla luce dello scenario appena descritto, la crescita vissuta in tempi recenti da Proper. Nel corso dell’ultimo anno, infatti, il numero di dipendenti è passato da 15 a 120 ed è stata raggiunta la quota di 2,3 milioni annuali in entrate ricorrenti. Ora la startup californiana, con questa nuova iniezione di liquidità, punta a sviluppare nuovi prodotti e ad allargare ulteriormente il team.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Articoli correlati