STARTUP

L’affitto digitale tutelato: come funziona l’inquilino certificato di Digital Rent

Lanciata da SoloAffitti, la startup ha creato un portale con un database di inquilini ‘certificati’. Il Gruppo si assume il rischio di morosità e garantisce il pagamento del canone. In Italia ci sono 7 milioni di case non affittate per timore di non ricevere il pagamento

12 Ott 2022
Photo by Spacejoy on Unsplash

Usare la tecnologia digitale per offrire un affitto tutelato che garantisca ai proprietari di immobili il pagamento dei canoni. È la l’obiettivo di Digital Rent, startup creata da SoloAffitti, il franchising immobiliare leader per l’affitto con oltre 300 punti in Italia. E per lanciare il portale digitale SoloAffittiPAY, una piattaforma dedicata all’affitto sicuro che trova il canone più vantaggioso e lo tutela a vantaggio di proprietario e inquilino. ha in corso  su Mamacrowd (la principale piattaforma italiana per investimenti in equity crowdfunding) una raccolta fondi con obiettivo 1 milione di euro. Nelle prime dodici ore è stato raggiunto il goal minimo di 200 mila euro ed in pochi giorni la raccolta è già arrivata a 600 mila euro.

Digital Rent, come nasce la piattaforma

“La startup ‘Digital Rent’ è la nostra risposta alle mutate esigenze di locazione orientata al futuro. Il portale digitale sarà la prima piattaforma per l’affitto digitale tutelato con alle spalle la garanzia della solidità del nostro Gruppo – spiega Silvia Spronelli Ceo del Gruppo SoloAffitti – Abbiamo maturato 25 anni di esperienza nel mercato immobiliare. Ogni anno concludiamo 30 mila contratti di locazione e gestiamo rendite per oltre 200 milioni di euro l’anno. Recentemente, abbiamo formalizzato un doppio aumento di capitale sociale portando sia “Solo Affitti Spa” che la nostra Holding “GSA Holding Spa” a 2 milioni di euro, per un totale di capitale sociale di 4 milioni di euro.

WHITEPAPER
Crowdfunding: cos'è, come funziona e le migliori piattaforme

Aggiunge Alessio Riggio, chief financial officer del Gruppo SoloAffitti: “Seppur nella sua fase pre- market, il progetto ha convinto fin da subito il team di Mamacrowd, ritenendolo, sia per caratteristiche che per potenziale, un investimento molto appetibile. Abbiamo realizzato il nostro Business Plan con una proiezione cautelativa sui numeri, ma già dal 2026 con poco più di 11.500 transazioni, prevediamo di realizzare oltre 14 milioni di euro di fatturato, un Ebitda da 2,4 milioni ed un risultato netto dopo le imposte di oltre 1,5 milioni. Ribadisco che sono numeri prudenziali, neanche lo 0,7% della quota di mercato che oggi conta oltre 1,7 milioni di contratti l’anno in continuo aumento”.

L’analisi del mercato degli affitti

Se si considera che l’immobiliare è l’asset di investimento preferito dagli italiani, il patrimonio residenziale in affitto produce una rendita annua di 31,8 miliardi di euro con un totale di oltre 5 milioni di immobili abitativi a reddito. I contratti residenziali di affitto per anno sono 1,7 milioni che creano un mercato che è cresciuto del +28% in dieci anni. Le transazioni annuali sono superiori a 1 miliardo di euro l’anno. Il 2% di questo mercato è attualmente presidiato dal Gruppo SoloAffitti. Altro dato, la richiesta di residenze in affitto è in costante crescita con la previsione di arrivare tra dieci anni, ad un rapporto 1 a 1 tra affitto e compravendita.

Nonostante l’alto potenziale del mercato, in Italia ci sono 7 milioni di case non affittate (1 su 4 è vuota). I proprietari temono di non ricevere pagamenti regolari, hanno paura di gestire un eventuale sfratto e non avendo nessuno strumento per riconoscere un inquilino affidabile, preferiscono rinunciare ad affittare.

Gli inquilini certificati e l’affitto tutelato

Il portale SoloAffittiPAY crea un database di inquilini ‘certificati’ mentre è il Gruppo SoloAffitti ad assumersi il rischio di morosità da parte dell’inquilino e a garantire il pagamento del canone al proprietario sempre e comunque, perché l’inquilino finanziario è il Gruppo SoloAffitti (negli USA due startup si sono unite per creare profili di affidabilità creditizia degli affittuari)

In sostanza, SoloAffittiPAY è la soluzione che trova il canone più vantaggioso, calcolando il canone concordato in ogni comune d’Italia (canone che usufruisce di agevolazioni fiscali) e lo tutela per sempre, garantendo proprietario e inquilino, offrendo supporto e assistenza in ogni fase dell’affitto, permettendo di svolgere l’intero processo in modo digitale oppure con il supporto della rete dei Rental Property Manager di SoloAffitti (oltre 1000 professionisti in 300 punti fisici già esistenti e operativi su tutto il territorio nazionale).

L’inquilino vuole trovare casa in tempi veloci e per farlo deve spesso fornire a più soggetti i suoi dati reddituali. La certificazione dell’inquilino, sul portale SoloAffittiPAY avviene in completa privacy: i documenti e dati richiesti vengono raccolti dalla piattaforma che effettua le valutazioni in totale riservatezza e restituisce un risultato che corrisponde alla capacità economica. Tutta la procedura può essere fatta comodamente online. La modalità digitale è integrata dalla rete dei Rental Property Manger che può essere attivata, a seconda delle preferenze degli utenti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Davide Banfo

Giornalista e viaggiatore curioso. Dopo aver iniziato alla Gazzetta del Popolo, ho lavorato con incarichi diversi in alcune redazioni e in diversi settori di Repubblica: Torino, Bari, Roma, Milano e poi di nuovo a Roma.

Seguimi su

Articolo 1 di 5