DATA ANALYTICS

Prelios cede Casaclick.it a Wikicasa e pensa a un portale per immobili “distressed”

Il Gruppo Prelios ha ceduto il suo storico portale Casaclick.it alla piattaforma Wikicasa. In cambio avrà accesso a una serie di dati che userà per sviluppare un sistema di valutazione automatizzato e un portale dedicato alla compravendita professionale di immobili derivanti da crediti deteriorati

30 Set 2021

Wikicasa compra Casaclick.it. Lo storico portale Casaclick.it fondato dal Gruppo Prelios 2001 entrerà a far parte del network Wikicasa. Il sodalizio ruotaattorno alla condivisione e allo scambio reciproco dei rispettivi database e dei servizi offerti dalle rispettive piattaforme.

Per Wikicasa si tratta della seconda acquisizione dopo quella condotta lo scorso anno sul portale Commerciali.it, operatore specializzato nel segmento degli immobili per l’impresa e le attività commerciali. Un ulteriore ed importante passo nel proprio percorso di crescita aziendale, intrapreso per adeguarsi ai cambiamenti in atto nel settore dei portali immobiliari, sempre più soggetto a strategie di consolidamento.

Che cos’è Wikicasa

Partecipata dai quattro principali gruppi immobiliari italiani (Gabetti, Tecnocasa, Re/Max e Tempocasa), la piattaforma di Wikicasa è stata sviluppata per favorire transazioni immobiliari più rapide, trasparenti ed affidabili attraverso l’uso della tecnologia e dei big data. Per andare incontro alle esigenze dei professionisti del Real Estate, ha dato vita a delle business unit che si occupano di digital marketing e data providing (relativamente alle quotazioni immobiliari). Ad oggi raccoglie oltre 14.000 inserzionisti, 700.000 annunci e i suoi portali sono visitati da oltre 12 milioni di utenti unici all’anno.

WEBINAR
28 Ottobre 2021 - 17:00
Proptech Italia, a che punto è la rivoluzione digitale del Real Estate
Digital Transformation
IoT

Sull’altro versante, Prelios, la società di asset management e credit servicing (gestione di portafogli di NPL o crediti deteriorati) fondata da Marco Tronchetti Provera e oggi controllata da Lavaredo Spa (veicolo d’investimento che fa capo al fondo Usa Davidson Kemper Capital Management), avrà accesso a una base solida e qualificata di asking price (che sono i prezzi richiesti rilevabili passando in rassegna i vari annunci) per il proprio AVM Premium (un sistema di valutazione automatizzata degli immobili) e potrà presto lanciare sul mercato un portale dedicato alla compravendita professionale di immobili distressed, ossia quelli derivanti da crediti deteriorati.

In casa Prelios la collaborazione con Wikicasa s’inserisce a pieno titolo in quel contesto di Open Innovation che l’azienda sta cercando di creare per accelerare la realizzazione di nuovi servizi facenti leva sull’ecosistema proptech. A spiegarlo è Mauro Cavagna, Chief Technology and Processes Officer di Prelios: “Wikicasa è una realtà giovane e in forte crescita, con la quale abbiamo condiviso un ampio progetto di partnership all’insegna dell’innovazione tecnologica, fondamentale nell’odierno scenario di mercato, che ci consentirà di accelerare lo sviluppo di soluzioni a supporto dei nostri core business”.

Pietro Pellizzari, CEO di Wikicasa, ha aggiunto: “E’ per noi un onore e motivo di orgoglio prendere in consegna Casaclick. Incrementeremo così la visibilità per i nostri clienti premium e punteremo ad allargare la base degli inserzionisti; il nostro è un progetto di sistema che vede gli agenti immobiliari come fulcro centrale della rivoluzione digitale in atto nel settore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5